Il Nome della Rosa

   HOME PAGE

   PHOTOBOOK

   ARCHIVIO NEWS


Mailing List
Iscriviti alla mailing list di
IL NOME DELLA ROSA!


Il tuo nome:


La tua email:


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi della L.196/03
Voglio essere rimosso dalla mailing list!

STORIE MONDIALI “VISTE DA DISTE”
INSERITO IL 04-05-2014

 Circolo virtuoso Il nome della Rosa

Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a

 

Info Line 338/9727534

 

Venerdì 2 maggio

Sabato 17 maggio

STORIE MONDIALI

“VISTE DA DISTE”

La storia dei campionati mondiali di calcio

Illustrata dalla graffiante matita di “DISTE”

 

URUGUAY 1930 

Questa vignetta trae spunto dal viaggio transoceanico che tre delle quattro rappresentative europee ( Francia, Belgio e Romania) affrontarono a bordo del piroscafo italiano Conte Verde per raggiungere il porto di Montevideo.
La lunga durata del viaggio costrinse i giocatori ad allenarsi sul ponte della nave fra le lamentele degli altri viaggiatori e la conseguente perdita di tutti i palloni calciati a mare.
 

 

ITALIA 1934

L’Italia vinse il suo primo mondiale. Il corpo dell’angelo alato della coppa Rimet è avvolto dal fascio del P.N.F., simbolo dell'epoca fascista in cui si giocò in Italia il secondo campionato del mondo.

 

FRANCIA 1938

L'Italia di Pozzo bissa il titolo mondiale conquistato nel 1930. La torre Eiffel, simbolo di Parigi e dell'intera Francia è qui dipinta con il tricolore italiano.

 

BRASILE 1950

Nei mondiali giocati in casa i brasiliani erano sicuri di aggiudicarsi il titolo, persero invece la finale contro l’Uruguay e per l’intero Brasile la sconfitta fu una vera e propria tragedia nazionale al punto che si registrarono fenomeni di suicidi di massa fra i tifosi carioca.

La tavola è una riproposizione di una caricatura del giocatore uruguayano Schiaffino eseguita da Franco Bruna artista piemontese scomparso di recente Schiaffino segnò al 66° il gol del pareggio uruguayano.
Questa tavola costituisce un omaggio a ricordo di Franco Bruna.

 

SVIZZERA 1954

L'aquila dello stemma tedesco è raffigurata "muscolosa" mentre con gli artigli ghermisce l'intero globo terrestre.

Nel mondiale svizzero i favoriti erano gli ungheresi del talentuoso Puskas che nel girone eliminatorio avevano surclassato i tedeschi per 8 a 3.
In finale invece la Germania mostrando una condizione fisica "strabiliante" ebbe la meglio sull'Ungheria.

La fisicità straripante della Germania insinuò il dubbio che i giocatori tedeschi avessero fatto uso di sostanze dopanti , da qui la raffigurazione dell'aquila culturista. Il giorno dopo la finale molti elementi della squadra tedesca furono ricoverati misteriosamente in ospedale.

 

SVEZIA 1958

Nel mondiale svedese fece il suo esordio il diciassettenne Edson Arantes do Nascimento detto Pelè . Il suo talento gli valse l'appellativo di "Perola Negra" (perla nera)

Nella finale contro i padroni di casa svedesi, le cui divise erano gialle, i brasiliani vestirono la casacca azzurra.

 

CILE 1962

A causa di alcuni articoli della stampa italiana che mal presentavano il Cile, la partita fra Cile stesso e l’Italia si preannunciava carica di tensione.
Gli italiani, per allentare il nervosismo sugli spalti, regalarono prima dell'incontro dei garofani bianchi agli spettatori.

Il cileno Sanchez iniziò la battaglia colpendo due volte gli italiani con un pugno...l' incontro s'incattivì ...ma l'arbitro inglese Aston fu incapace di governare la partita. Il Cile vinse 2 a 1.

"La più stupida, spaventosa, ripugnante e vergognosa partita di calcio mai vista" commentarono i telecronisti della BBC.

 

INGHILTERRA 1966

In questa vignetta, l'arbitro svizzero Dienst vestito da Sherlock Holmes con tanto di lente d'ingrandimento,coadiuvato dal fido assistente di linea Bachramov (Watson) rileva l'impronta del pallone caduto in terra dopo la ribattuta della traversa sul tiro dell'inglese Hurst : il famoso gol fantasma dei mondiali d'Inghilterra del 1966.

L'Inghilterra, superando 4 a 2 la Germania Ovest, si laurea campione del mondo.

 

MESSICO 1970

I mondiali del Messico sono ricordati per "el partido del siglo" la partita del secolo, giocata dall' Italia e la Germania Ovest.

"Italia Germania 4 a 3" è stato anche il titolo di un film italiano.
Indimenticabile l'abbraccio di Riva a Rivera dopo che questi aveva segnato al 111° la rete del 4 a 3.

 

MONACO 1974

Per il dinamismo, la fisicità, il calcio totale e soprattutto per il colore arancione della divisa, la nazionale olandese fu ribattezzata "l'arancia meccanica" dal titolo dell'omonimo film (A Clockwork Orange) di Stanley Kubrick.
La vignetta ripropone una locandina del film.
 

 

ARGENTINA 1978

L'Italia di Bearzot perse l'accesso alla finale di Buenos Aires a causa di due tiri dalla lunga distanza scoccati dagli olandesi Brandts e Haan che Zoff non vide assolutamente.

Al rientro in Italia Zoff fu accusato di miopismo.

 

SPAGNA 1982

La vignetta ricorda due famosi fumatori di pipa (Bearzot e Pertini) presenti allo stadio Bernabeu di Madrid la notte in cui l'Italia si laureò campione del mondo per la terza volta.

 

MESSICO 1986

"Il gol del secolo" fu segnato da Maradona contro l'Inghilterra.
Sempre contro l'Inghilterra Maradona segnò un gol di mano convalidato dall'arbitro nonostante le proteste del portiere inglese Shilton.
Successivamente Maradona in un intervista riferì che quella fu "la manos de Dios".

 

ITALIA 1990

Nonostante gli sforzi economici ed organizzativi, pur giocando in casa la nazionale italiana delude milioni di tifosi non giungendo alla finale di Roma.
Dopo la semifinale persa ai rigori contro l'Argentina di Maradona, "Ciao" (la mascotte di Italia ‘90) si impicca alla traversa di una delle porte del S. Paolo di Napoli teatro della disfatta italiana.

 

U.S.A. 1994

La finale fra Italia e Brasile si decide ai calci di rigore e Baggio manda alle stelle il suo tiro. Giocandosi al Rosebowl di Pasadena tipico stadio di football americano, la vignetta propone il calcio di trasformazione di Baggio.

 

FRANCIA 1998

Il rito propiziatorio transalpino vede il capitano dei francesi Laurent Blanc baciare, prima di ogni incontro il cranio pelato del portiere Fabien Barthez.
La vignetta ritrae Blanc che bacia il cranio/ coppa del mondo Barthez.

 

COREA-GIAPPONE 2002

In questa tavola è riportato l'arbitro ecuadoregno Byron Moreno che diresse, non senza polemiche, l'ottavo di finale fra i padroni di casa sud coreani e l'Italia.
Moreno annullò un gol valido all'Italia ed espulse senza motivo Totti.
La Corea del Sud vinse grazie al golden gol.

L'arbitro fu accusato di essersi venduto ai coreani. 

 

GERMANIA 2006

Durante la finale di Berlino fra Italia e Francia Zidane fu espulso per una testata a Materazzi.

La vignetta raffigura Zidane alla vigilia della finale contro l'Italia, che si allena dando una testata a due materassi.

 

SUD AFRICA 2010

Il polpo Paul dell'acquario di Oberhausen diventa il protagonista dei mondiali sudafricani indovinando tutti i risultati delle partite giocate dalla Germania e della finalissima fra Olanda e Spagna.

Tenuto a digiuno per diversi giorni il polpo doveva prendere il suo cibo scegliendo fra due diversi contenitori sui quali era raffigurata la bandiera delle squadre contendenti.  

 

BRASILE 2014

Il giocatore/culturista Givanildo Vieira de Souza, noto come Hulk (il padre era un fan del personaggio dei fumetti Marvel Hulk) è dotato di un potente tiro.

 



LINK UTILI

Artemia Edizioni
www.artemiaedizioni.it

Associazione Gaetano Braga
www.assoculturalebraga.it

Cristian Palmieri - Foto
www.photopalmieri.it

Fabio Perletta Sound Artist
www.fabioperletta.it

Giulianova Belvedere
giulianovailbelvedere.it

Giulianova news
www.giulianovanews.it

Il sito di Rino Rossi
www.rinorossi.it

Infinito Edizioni
www.infinitoedizioni.it

Itinerari teramani
www.onlyteramo.com

Jazz Convention
www.jazzconvention.net

L & L Comunicazione
www.lelcomunicazione.it

La ricerca del luogo della mente dove...
www.minuslog.it

Libreria Alibabook
www.alibabook.it

Loop music store
www.loopmusicstore.com

L'Abruzzo che fa notizia
www.cityrumors.it

L'Aquila per la vita
www.sctf.it

L'ecoblog di Giovanni Ianni
ecoblog.ecopagliare.it

Minus.log
www.minuslog.it

Movimento popolare "Senza padroni"
www.senzapadroni.it

Noam Arp
www.noam.it/aboutlife

Riserva del Borsacchio
borsacchio.blogspot.com

Roseto.com
www.roseto.com

Scacchi & Musica
cessradio.blogspot.it

Starslugs
www.starslugs.blogspot.it

Teramo web TV
www.teramoweb.it

UsAuto Magazine
www.usautomagazine.it

Valle delle Abbazie
www.valledelleabbazie.it

WWF Teramo
lagramigna.blogspot.com

  Copyright © "Il nome della rosa"
  Powered By PlaySoft  
Cod. Fiscale 91031210676 - Via Gramsci 46 bis - Giulianova Paese (TE) - Info Line 338.9727534 - info@ilnomedellarosa.com