Il Nome della Rosa

   HOME PAGE

   PHOTOBOOK

   ARCHIVIO NEWS


Mailing List
Iscriviti alla mailing list di
IL NOME DELLA ROSA!


Il tuo nome:


La tua email:


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi della L.196/03
Voglio essere rimosso dalla mailing list!

INGRESSO RISERVATO AI SOCI

TESSERAMENTO GRATUITO IN SEDE

 

  

 

 


    Circolo aperto solo in occasione degli eventi

Controllate il calendario degli appuntamenti

  

Narrativa

Mostre fotografiche

Musica

 

 


LANGUAGE DESIGN
Guida all'usabilitą delle parole per professionisti della comunicazione
Giulianova, 13-01-2018

Circolo virtuoso Il nome della Rosa

Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a

 

Info Line 338/9727534

 

Venerdì 19 gennaio ORE 21,30

SAGGISTICA

“LANGUAGE DESIGN”

Guida all'usabilità delle parole per professionisti della comunicazione

Incontro con: Yvonne BINDI

A cura di: Luca MAGGITTI

 

Questo libro tratta di parole e interazioni, mostrando come l'uso delle prime abbia dirette conseguenze sulle interazioni tra un utente e un prodotto o servizio, nel mondo digitale come in quello fisico. EntraModificaCondividiSalvaCassa chiusaVietato fumare: il cervello elabora continuamente parole e produce risposte per raggiungere scopi o adeguare comportamenti alle regole del contesto. Ma se le parole sono progettate male, aggregate in messaggi difficili, posizionate in modo improprio, diventano inutili o addirittura dannose, per gli utenti ma anche per i mittenti.

Il testo si rivolge a designer, addetti marketing, pubblicitari ma in generale a chiunque si occupi di comunicazione e si trovi a lavorare con contenuti testuali, per un'interfaccia web o mobile come per una brochure di una piccola attività, spaziando in ambiti diversi come il giornalismo, l’urbanistica, l’architettura, l’educazione. Lo scopo è imparare a usare le parole come fossero esse stesse delle interfacce che permettono di compiere azioni.

Yvonne Bindi, laurea in Comunicazione Internazionale, è architetto dell’informazione ed esperta di linguaggio e comunicazione. Lavora come consulente, docente e divulgatrice sui temi del linguaggio, del design e della tecnologia. È stata relatrice a SMAU e al Summit Italiano di Architettura dell’Informazione e ha insegnato ai master di Architettura dell’Informazione presso lo IED di Roma e l’Università per Stranieri di Perugia. Ha scritto per Nova24, Apogeonline e riviste specialistiche. Questo è il suo primo libro.


Il nome della Rosa

UNA GENERAZIONE SCOMPARSA
I MONDIALI IN ARGENTINA DEL 1978
Giulianova, 13-01-2018

 Circolo virtuoso Il nome della Rosa

Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a

 

Info Line 338/9727534

 

Domenica 21 gennaio ORE 21,00

DOCUMENTARIO

“UNA GENERAZIONE SCOMPARSA.

I MONDIALI IN ARGENTINA DEL 1978”

Daniele BIACCHESSI, Giulio PERANZONI

 

“Questo film è stato realizzato grazie al finanziamento di centinaia e centinaia di persone attraverso una straordinaria campagna di crowdfunding sulla piattaforma Becrowdy e successivamente in forma diretta. Dopo l’uscita del libro con il film in dvd in tutte le librerie italiane, è in corso il lungo tour di proiezioni in Italia e nel mondo. Il 30 novembre 2017 abbiamo iniziato il viaggio da un luogo simbolico, dal carcere di Massa. A Vigevano, il 6 dicembre 2017, abbiamo proiettato il film al Cinema Teatro Odeon, un luogo di resistenza culturale che lavora sul cinema di qualità. E lo abbiamo fatto con un pubblico a cui teniamo molto: i ragazzi delle scuole. Il 23 dicembre 2017, al circolo Zilleri di Capranica, in provincia di Viterbo, abbiamo privilegiato una realtà culturale del mondo Arci. Dal 20 gennaio 2018 inizia invece il grande tour di proiezioni e presentazioni che ci porterà a Parigi, in Lussemburgo e in Argentina, oltre che in numerose città del nostro paese. Nella sceneggiatura vengono raccontate le storie di oltre 30mila argentini reclusi in 350 centri di detenzione clandestini, torturati e fatti sparire dopo essere stati lanciati da aerei a 2mila metri di distanza. La pellicola è realizzata con l’ausilio delle tecniche di illustrazione LDP. E’ un film di memoria viva e di grande emozione”

Daniele Biacchessi – Giulio Peranzoni

 

25 giugno 1978. Estadio Monumental di Buenos Aires. Argentina-Olanda, finale dei mondiali di calcio in Argentina. In tribuna d'onore dominano sovrani il dittatore argentino Jorge Videla e tutti i membri della giunta militare, al potere dalla notte del 24 marzo 1976. Accanto a loro, quasi nascosto dai riflettori dello stadio, c'è un signore italiano ancora sconosciuto: Licio Gelli, il Venerabile della loggia massonica P2, Propaganda 2. La gara è fin da subito caratterizzata dall'estremo agonismo, dal gioco frammentario e a tratti violento, dall'acceso tifo del pubblico argentino che prima della gara lancia migliaia di papelitos, i coriandoli bianchi che cospargono i bordi del campo e in parte anche l'area delle porte. L'arbitro è l'italiano Sergio Gonella. Il tempo regolamentare finisce 1-1. I supplementari sono forse peggiori dei primi novanta minuti. Gli olandesi, rimaneggiati per l'assenza del loro miglior calciatore Johan Cruijff, contestano l'atteggiamento permissivo di Gonella nei confronti del gioco duro e delle provocazioni degli argentini. La decisiva doppietta di Mario Kempes sancisce l'affermazione dell'Argentina. Al termine della partita, gli olandesi non partecipano alla cerimonia di premiazione, in segno di protesta. La prestigiosa coppa passa dalle mani di Passarella a quelle insanguinate del generale Videla. E la festa esplode in tutto il paese. A soli trecento metri dallo stadio, in Avenida del Libertador 8151, anche gli aguzzini dell’Escuela de Mecanica de la Armada, l'ESMA, uno dei centri di tortura del regime, esultano e abbracciano le loro vittime agonizzanti. Per una sera almeno, dai cieli dell’Argentina, cadono solo coriandoli e festoni, e non corpi di donne e uomini lanciati dagli aerei verso le acque nere dell’oceano. Il giorno dopo riprenderanno puntuali i voli della morte. Tutto tornera' normale, nell'anormalità dell'Argentina degli orrori.

 


Il nome della Rosa

ATTIVITĄ 6+ 2016/17
Giulianova, 13-01-2018

 Circolo virtuoso Il nome della Rosa

Giulianova Alta, Via Gramsci 46/a

 

Info Line 338/9727534 - 338/7774563

 

ATTIVITÀ 6+

 

Attività di doposcuola (preparazione alle interrogazioni, svolgimento dei compiti a casa)

Potenziamento, individuale e/o per piccoli gruppi, del metodo di studio

Recupero scolastico per scuole di ogni ordine e grado

Assistenza per preparazione ad esami universitari e tesi di laurea


 


Il nome della Rosa


LINK UTILI

Associazione Gaetano Braga
www.assoculturalebraga.it

Cristian Palmieri - Foto
www.photopalmieri.it

Fabio Perletta Sound Artist
www.fabioperletta.it

Giulianova Belvedere
giulianovailbelvedere.it

Giulianova news
www.giulianovanews.it

Il sito di Rino Rossi
www.rinorossi.it

Infinito Edizioni
www.infinitoedizioni.it

Itinerari teramani
www.onlyteramo.com

Jazz Convention
www.jazzconvention.net

L & L Comunicazione
www.lelcomunicazione.it

La ricerca del luogo della mente dove...
www.minuslog.it

Libreria Alibabook
www.alibabook.it

Loop music store
www.loopmusicstore.com

L'Abruzzo che fa notizia
www.cityrumors.it

L'ecoblog di Giovanni Ianni
ecoblog.ecopagliare.it

Minus.log
www.minuslog.it

Movimento popolare "Senza padroni"
www.senzapadroni.it

Noam Arp
www.noam.it/aboutlife

Riserva del Borsacchio
borsacchio.blogspot.com

Roseto.com
www.roseto.com

Scacchi & Musica
cessradio.blogspot.it

Starslugs
www.starslugs.blogspot.it

Teramo web TV
www.teramoweb.it

UsAuto Magazine
www.usautomagazine.it

Valle delle Abbazie
www.valledelleabbazie.it

WWF Teramo
lagramigna.blogspot.com

  Copyright © "Il nome della rosa"
  Powered By PlaySoft  
Cod. Fiscale 91031210676 - Via Gramsci 46 bis - Giulianova Paese (TE) - Info Line 338.9727534 - info@ilnomedellarosa.com